Google+ Followers

Translate

giovedì 24 luglio 2014

Inesplorati orizzonti: Curvy!



Finalmente! Dopo la notizia sconfessata della separazione tra Pascale e Silvio e Berlusconi l’altra novità di forte impatto emotivo sul cuore dei cardiopatici di tutto il mondo è la presenza sul calendario Pirelli della modella in carne: “Curvy”!
La si trova dappertutto sui titoli dei giornali, sul web, in posta, sotto la copertina di messaggi online che lampeggiano annunciando  una vincita favolosa e anche su quelle truffe evidenti in cui si è avvisati di confermare i dati della carta di credito altrimenti sarà bloccata. Non interessa sapere a nessuno che neanche sei possessore di carta di credito, importante è che confermi i dati e ti sia di conforto sapere che Curvy è sul calendario Pirelli: “Per la prima volta!”.
Caspita che sorpresa, chi l’avrebbe mai detto!
D’ora in poi inizia un attacco deciso alla magrezza, a un modello che ha elevato a culto il piacere delle ossa prominenti sotto uno strato sottile di pelle. Si ritorna al mito del grasso di deposito nei punti giusti: cosce, fianchi e glutei.
Il calendario Pirelli ha capito prima di tutti che è cambiata l’aria, sono mutati il vento e l’orizzonte! Il calendario Pirelli ha lanciato la sfida! Per la prima volta in mezzo ai numeri e al nome dei giorni trionfa la carne e il grasso di Curvy! Finalmente! Era da tempo che il mondo intero stava aspettando una rivoluzione di questo tipo.
Anche la televisione ha dedicato una rubrica di approfondimento sulla vita della modella. Hanno documentato i suoi passi nel centro città, forse a Manhattan, e l’hanno ripresa in primo piano quando ha sorriso, quando è scesa lungo le scale di un pendio di cemento. E finalmente quando è entrata nella porta-vetro della sua agenzia.
Tutto molto toccante!
La Repubblica è uscito con questo titolo su R.it spettacoli: “Candice  Huffine, 90 chili di bellezza, la prima modella curvy sul calendario Pirelli!”
Un vero ideale di bellezza classica, in cui è riconoscibile l’intenzione di rimandare a Giunone e alla Grecia!
Tutto grazie al calendario Pirelli! E’ bene ricordarlo! Come fa giustamente la Repubblica, ma anche il Corriere esce con un titolo, più sintetico: “Candice  Huffine, la prima top model curvy sul calendario Pirelli!”.
Un esempio di democrazia vera che redime milioni di donne e, indirettamente, anche di uomini, che sono stati puntualmente additati e discriminati subendo veri e propri attacchi mediatici! Una realtà insopportabile! Non ultimo l’attacco di Travaglio a Ferrara, verso il quale puntualmente non manca chi si scagli per ricordargli questa sua normale espressione della carne! E’ carne umana, con un metabolismo in grado di accumulare gasso! Può piacere o non piacere, questo è il risultato!
Ma da oggi c’è Curvy! Il calendario Pirelli ce la propone, “Per la prima volta!”. Finalmente! Sarà l’inizio di una nuova epoca, come annunciano i mezzi di stampa! Che liberazione! Basta con diete, ginnastica, palestre e soprattutto marciapiedi e parchi delle città! Non ci sarà più nessuno la mattina all’alba ad affannarsi in rincorse asfissianti, con quei passettini corti e stanchi, evidenti soprattutto in anziani che sembrano moribondi! Finalmente potranno starsene a letto e gozzovigliare, con foie gras, lardo di Colonnata e di Arnad, lasagne con uova sode e mortadella, saltimbocca al burro e scarpette varie. Tutte novità che renderanno bellezza al corpo di chi potrà finalmente evitare quelle corse inutili contro il tempo. I bambini potranno giocare in pace tra scivoli e altalene del parchetto di fronte casa propria o quella dell’amico di scuola materna senza essere disturbati dall’affanno di chi è prossimo a emettere l’ultimo respiro.
Si apre un'altra era. Meno male! L’alba della quale sarà visibile su un calendario con le forme di una modella curvy. E’ probabile che disdegnerà anche pose osée, attaccata con il petto a scogli bagnati, immersa a testa in giù nell’acqua di uno stagno tra ninfee e tramonti paradisiaci. Curvy magari prediligerà tavole apparecchiate e lettoni carichi di cesti di uva e porchette, immagine della classicità romana. “Rosalina, Rosalina / a me piaci grassottina/ ma quando è sera, sera/ ti sento masticare. /
Amore mio ti voglio bene come sei/ sei eccitante al punto che ti sposerei / novanta chili di libidine e bonta’/ e poi vedrai, un po’ di moto ti aiutera’…”.
Forse c’ qualche indecisione nei versi della canzone, prima gli piace e poi le consiglia del moto. Magari la corsa. Ovviamente erano altri tempi quando la canzone è stata incisa.

Ma con Curvy ogni dubbio sarà superato! Giornali, tv, blogger e blog sono persuasi. Ma soprattutto è persuaso il calendario Pirelli che ha sferrato l’attacco!