Google+ Followers

Translate

giovedì 10 settembre 2015

Autoritratto

Non ho tempo da perdere. Voglio prendere l'ultimo biglietto per l'Expo. Non voglio perdere l'occasione.
Voglio esserci. Da qualche parte voglio esserci. Da qualche parte mi porterà. 
Farò migliaia di foto. Prima o poi qualcuna piacerà.
Sì. Mi metto in posa. 
Non mi faccio schifo perché non mi vedo. Quando mi vedo mi addoloro.
A me piacciono i vecchi. Mi sono sempre piaciuti. Hanno quell'aria ridicola che li rende coraggiosi.
Renzi ha vinto. Renzi vince su tutti. 
Hanno perso tutti. Che peccato. Quante anime senza forza. Fanno pena. Quando trovano un po' di volontà per fare qualcosa fanno ancora più pena. Le loro cose sono senza pregio. Sorridono, ma sono sicuro che intimamente piangono per la disperazione che li soffoca e li svuota di ogni pregio.
In Italia si critica tutti. Adesso Selvaggia Lucarelli è la verità della notizia. Ha più seguito di Saviano.
Saviano fa il guru, quasi come Erri De Luca. Peccato quest'altro che ha dovuto cambiare perfino il nome per pensarsi interessante.
Cambierà qualcosa nei prossimi giorni. Il tempo climatico cambierà sicuramente. Cambierà l'aria. Cambieranno le mode. 
Resterà uguale la foto di chi ride in un autoritratto che è follia e penosa sconfitta.