Google+ Followers

Translate

venerdì 14 marzo 2014

Stati d'animo

C'è chi mi sussurra di politica come per fare riferimento a una dimensione. Ma la dimensione è misura e sguardo. La politica ha perso quest'idea. Per me l'unico politico resta Marco Pannella, che ha sguardo sulla dimensione della contemporaneità, conseguenza di impulsi dell'oggi, di ieri e di domani.
Napolitano resta un uomo che segue un'idea di Stato rigido, in cui le leggi sono non soffio morale dello spirito ma senso pratico dell'agire.
I Radicali non esistono più,  lo dicono tutti. Ma la speranza di ciascuno dei movimentisti è che non  si avveri questa sciagura.
Se la politica non fosse divenuta merce da salotto, come era una volta la frutta finta, sarebbe ancora possibile esprimersi in termini di confronto.
E' l'essere l'interesse di chi vive. Essenza esprimono i calabresi, i lucani, gli uiuguri, i tibetani, i malesi e i romani.
Essenza c'è anche negli abruzzesi e nei pugliesi, nei mediterranei e negli abitanti dell'isola di Hainan.
Essenza c'è in chi vive e lotta per un ideale. Chi vive per affermare invece una corporalità è riflesso di un piacere che si spegne nella zoofilia.
Ma Renzi che speranza è?
"Staremo a vedere!"
Lo dicono in molti.
D'altra parte, che speranza c'è in chi vive in funzione del venerdì? La risposta  è nel suo stato d'animo del lunedì.