Google+ Followers

Translate

venerdì 27 dicembre 2013

Le parole non servono se non sono parole d'amore.

Ma come fate a pensare di essere sempre in credito? Date per poi rinfacciare.
Ci fate una figura di merda con voi stessi, se solo vi fermaste a pensare che vostro padre e vostra madre vi guardano e ammutoliscono, oltre a farci una pessima figura con gli estranei.
Bisogna donare sempre per pensare di essere uomini agli occhi del mondo, riflesso della Bontà di Dio. Perfino Verlaine l'aveva capito, che passava per essere un maledetto. Eppure era disposto a donare senza pensare al domani.
Che cosa volete che vi venga dato in cambio per aver ricevuto da voi gli avanzi dei vostri bisogni? Sapete voi che quando date è perché avete già ricevuto dai vostri debitori più di quanto abbiate donato?
Sapete che senza i vostri presunti debitori voi siete null'altro che cenere, quando non siete fango?
Pregate! Inginocchiatevi e pregate per gli abbandonati, per i senzatetto, per i senzamore, per i senzacuore, per i violenti, per coloro che sono scacciati da chi è più violento di loro. Inginocchiatevi e levate le vostre suppliche in favore del prossimo che merita sempre più di voi.
Siete poveri tanto da reclamare contro tutti! Siete poveri di pensieri, di cuore! Fate la faccia triste quando prendete e quando date! Siete poveri senza speranza!
Poi dite: "Ah, adesso basta!".  E in quell'istante decretate la vostra bassezza.
Ma come fate a credere di essere uomini giusti quando ponete un limite alla vostra saggezza? Non è da uomini sapienti dire: "No!". E' da selvaggi esauriti! Che non è una condizione remota! I selvaggi vivevano in branchi! Dire "no" oggi è da esauriti col mito della lotta per l'affermazione del più adatto!
Fate impressione nella vostra stravagante disumanità, che realizza la gestazione piena dell'ipocrita e del vinto.
Dite basta ora, perché sapete che non avete scelta! Dite basta prima che le tenebre vi facciano delirare per un'altro viso che viene a farvi compagnia! Dite basta ora, prima di svegliarvi domattina e dover piangere per un incubo che vi aveva resi ciechi e impotenti!
Non dite niente. Le parole non servono se non sono parole d'amore.